Tuesday, January 22, 2008

Disastro Abruzzo

il disastratore


Sarebbe bello sentir parlare della propria regione per quanto di bello e di positivo essa possa offrire. C’e’ il buon vino, il buon olio, i buoni formaggi, la montagna, il mare e le colline. Che dire, per la autoproclamatasi regione verde d’italia d’europa non e’ niente male ma aihme le cose non stanno cosi’.

Invece sento parlare di olio, quello nero che non simette in tavola ma nel serbatoio della macchina. Adesso lo chiamano centro oli per rassicurare tutti, petrolio e’ una brutta parola ormai. Nessuno vuole una raffineria dietro casa o sul proprio territorio comunale, allora l’Eni fa un centro oli. Suona meglio e i bifolchi ortonesi sono tutti tranquilli. L’Eni manda in giro i suoi scagnozzi a rassicurare tutti, dai contadini ai cittadini, dai politici locali a quelli regionali. Il Mario Negri dice che inquineranno 10,20 30 volte piu’ di quello che dicono ma l’Eni risponde: non vi preoccupate, il vostro programma e’ sbagliato vi diamo noi quelllo buono per fare i contri giust. E il Mario Negri sud ammocca.

Ma la storia del centro PETROLIO di ortona e’ lunga e piena di episodi fantozziani fatta di gente che almeno fantozzi era in tv e non era vero, questi invece esistono e porcaccia miseria comandano pure… AIUTO COME SIAMO MESSI MALE.

Ti sposti un po’ piu’ giu’, da ortona passi alla val di sangro e altro disastro in arrivo. Napoli scoppia di monnezza, e in nome della solidarieta (ma se pagano la regione abruzzo che solidarieta’ e’?), la monnezza targata napoli la portiamo alla discarica in val di sangro. Non 1, non 2, 10, 100 ma 15000 tonnellate le portano alla discarica di cerratina adesso. Nessuna regione, nessun comune o consrzio rifiuti ricevera’ tanto quanto noi e chi li prende i soldi? I comuni del consorzio che gestiscono la discarica? No la regione.

E di disastri come questi in Abruzzo ce ne sono tanti, e per questo tutti in coro diciamo: GRAZIE OTTAVIANO DEL TURCO, ti sei venduto anche l’inimmaginabile, dall’aria di ortona alla monnezza di lanciano.

Abbiamo un presidente di regione che con la terza media comanda e raccatta soldi da tutte le parti, siano dall’eni o dalla campania. Si e’ preoccupato di commssionare uno studio sui danni del centro petroli? E la discarica? Questo gia’ parla di termovalorizzatore d’abruzzo da fare a cerratina… o bello del turco: la monnezza, il termovalorizzatore, il centro oli facciamoli a casa tua, comincia a dare l’esempio.

che disastro del turco.