Thursday, February 28, 2008

Alle origini: comunicato ENI del 2001

Foto: Nuova veduta dell'Appenino Abruzzese secondo l'Eni


Eni: scoperto nuovo giacimento in Italia

TAGS: olida taglio interi oli idrocarburi eni giacimento italia perforazione ricerca scoperto riscaldamento

Eni attraverso la Divisione Agip, titolare e operatore del "Permesso di ricerca Bucchianico", ha terminato la perforazione del pozzo "Miglianico 1" ubicato in terra ferma, a nord di Ortona, sulla costa abruzzese.

I dati preliminari danno indicazioni positive e confermano la buona qualità dell'olio (34° API) con una portata di circa 1000 barili/giorno e la presenza di gas metano associato (32.000 mc/giorno).

Il pozzo è stato realizzato dopo studi geologici e geofisici finalizzati all'individuazione di idrocarburi nelle rocce carbonatiche. Già durante la perforazione le registrazioni elettriche hanno evidenziato una zona mineralizzata ad idrocarburi alla profondità di 4800 metri per uno spessore di circa 100 metri. Successivamente sono state eseguite le prove di produzione necessarie ad accertare la potenzialità di erogazione del pozzo.

L'estensione del giacimento potrà essere valutata solo dopo la perforazione di 2-3 pozzi di accertamento. Con i dati attuali, si può pronosticare la presenza di riserve per circa 40/45 milioni di barili che classificherebbero il giacimento tra quelli di media taglia, ben lontano dalla dimensione della Val d'Agri, circa dieci volte superiore.


La scoperta è comunque una positiva ripresa per l'esplorazione di idrocarburi in Italia e soprattutto incoraggia a continuare la ricerca in quest'area relativamente poco esplorata.

San Donato Milanese, 26 febbraio 2001

No comments: