Wednesday, March 19, 2008

L'Eni e i conti in Liechtenstein


Accertamenti sarebbero in corso da parte della finanza su "alti dirigenti Eni" per la faccenda dei conti segreti in Leichtenstein. Peccato che quella lista e' ferma al 2002 ...

Dal Corriere della Sera:

Gli investigatori si stanno concentrando anche su conti riferibili a personaggi che hanno avuto ruoli di primo piano nell'Eni. La prima circostanza da accertare è se si tratti di beni personali o se invece siano collegati all'attività svolta presso l'Ente nazionale idrocarburi. Interesse della magistratura è infatti quello di capire come mai persone diverse, che hanno occupato cariche all'interno dell'Ente, abbiano scelto il Principato per custodire i propri «averi» e soprattutto da chi siano partiti i versamenti sui depositi esteri.

2 comments:

maria rita said...

che dire - da una parte il popolo, a cui mollare inquinamento e disoccuopazione,
dall'altro, loro coi i bei conticini in Liechtenstein... e poi ci lamentiamo che siamo i penultimi piu' poveri d'Europa,
solo il Portogallo e'piu' povero di noi, anche la Grecia ci batte.

wanadobee said...

Aggiornamento: Per il corriere della Sera (20/3/2008)si tratta di Carlo Maria Santoro (ex Eni) con 5 milioni di euro.