Wednesday, March 5, 2008

L'Eni in visita al Liceo Classico di Lanciano

(foto da Il Messaggero)

Mi hanno appena detto che due scagnozzi dell'Eni sono stati al Liceo Classico di Lanciano. Volevano cercare di convincere gli studenti che il centro oli era cosa buona e giusta, e che non dovevano andare all'Aquila a manifestare.

A tanto si riduce la multinazionale Eni? Tanto disperati sono? Ci sarebbe davvero da ridere ma non e' una barzelletta, tutto vero.

L'Eni e' quotata a Wall Street (NYSE: E) con una capitalizzazione attuale di 142.4 bilioni di dollari (Fonte ETrade.com). E mandano 2 tirapiedi al liceo classico di Lanciano? Che figuraccia.

Che figuraccia , che tristezza, cercare di guadagnare consensi a partire dalle scuole superiori. Come sono caduti in basso.

Intanto Fratino dichiara (Il Messaggero): "Tutto ciò che è finalizzato a tutelare la salute dei cittadini e l'ambiente è in linea con la nostra politica". Ma vedi.... ancora con le solite frasi di facciata, poi: "Accolgo con favore la decisione del Consiglio regionale. Ora, però, abbassiamo i toni del confronto"

Abbassare i toni? I toni non si devono ne abbassare ne alzare, il centro oli non si deve fare e basta, non e' una questione di toni. Le porcherie che vogliono immettere nell'aria rimarranno tali anche a Gennaio quando il consiglio regionale ne tornera' a parlare. Nel frattempo hanno bisogno di una pausa... poverini, troppo lavoro: tra avvisi di garanzia a raffica per la sanita', le liste elettorali da compilare per le prossime politiche hanno un bel da fare.

A proposito, Del Turco ti hanno fatto un bello scherzetto vero? Quarta non sei riuscito a piazzarlo in cima alla lista per una candidatura blindata.... Del Turco ormai lo ha scaricato pure il Pd, carriera politica al capolinea?

1 comment:

Anonymous said...

l'abruzzo e' una delle regioni piu' ignorate d'italia e forse la piu' sconosciuta agli italiani. e grazie a questo 'ritardo' ha conservato piuttosto bene il suo ambiente. mare e montagna in un solo colpo d'occhio, prodotti alimentari che chi non li ha provati non puo' capire... eni vattene! per piacere continuate a ignorarci.