Tuesday, March 4, 2008

www.Fratino.com ha parlato

Fonte Immagine: www.fratino.com

L'oracolo di Ortona, Nicola Fratino torna a parlare. Nelle settimane precedenti se ne e' rimasto in disparte come se il centro oli non lo riguardasse. Ieri all'improvviso si deve essere ricordato che oltre a fare lo spedizioniere al porto fa anche il sindaco nei ritagli di tempo.

Il giorno prima che la giunta regionale si riunisca per decidere le sorti della raffineria (centro oli non significa nulla, usiamo i termini giusti) torna a parlare (Fonte: Il Messaggero).

E subito mette le mani avanti con la solita frase che ormai non significa piu' niente per questa gente qui:

"la salute pubblica va salvaguardata prima di tutto"

Finita l'introduzione di rito ripetuta fino alla noia passa al dunque:

"Le proposte di legge che saranno esaminate dal Consiglio regionale oltre ad impedire la realizzazione del Centro oli avranno una serie di effetti negativi su tutto il territorio e in particolare sui programmi di sviluppo del porto da tempo al centro di una politica di potenziamento del bacino divenuto ormai importante punto di riferimento di scambi commerciali"

Finalmente lo ha detto a cosa serve il centro oli. Non a dare lavoro a quei 4 o 5 raccomandati che saranno assunti. No niente di tutto questo.

La questione che gli sta a cuore e' una sola: "sviluppo del porto"

Bravo Fratino, vedi che se ti sforzi dici le cose come stanno.

La Fratino Ship's Agency ( www.fratino.com ) offre servizi di:
Ship's Agency (Spedizioni), Custom clearance (Sdoganamento), Cargo handling e Cargo forwarding (carico e scarico merci) Heavy lift contractor (carico oggetti pesanti) Marine bunkering (Rifornimenti).

E' chiaro che sviluppare il porto ha un bel tornaconto personale e che l'Eni, una volta realizzato il centro oli, inizierebbe a trafficare con le sue navi intorno al porto di Ortona.
In un paese serio Nicola Fratino non sarebbe mai potuto diventare sindaco visto il conflitto di interessi grande come il Gran Sasso e la Majella messi assieme. Ma di serio in Italia e' rimasto poco o nulla e assomigliamo sempre di piu' alla repubblica delle banane. Ognuno fa quello che vuole per il proprio tornaconto, speriamo solo che le banane non passino per il porto di Ortona altrimenti la www.fratino.com ci guadagna pure con quelle!

1 comment:

maria rita said...

mi fai troppo ridere - e sarebbe tutto comico se non fosse per il fatto che invece a ben pensarci ci sarebbe da piangere.

non sapevo mica che fratino aveva anche un sito web!!!! che vergogna - fare il sindaco per aggiustarsi i suoi affari sulla nostra salute.

Ma perche' non gli paghiamo un bel biglietto di sola andata a Viggiano, visto che lo vuole tanto il centro petrolifero? Sono sicura che la fratino.com potra fare qualche affaruccio anche li - magari nel trasporto di maschere antigas!