Thursday, June 26, 2008

Il caldo da alla testa



Ho avuto difficoltà a leggere il titolo dell'articolo di PrimaDanoi.it, l'ho riletto 3 volte per essere sicuro, come alle elementari una sillaba alla volta. Eppure non mi sbaglio, il titolo e':

"Confindustria promuove la Natura con Maria De Filippi e il Grande Fratello"

La natura in mano a Confindustria Abruzzo e a Calogero Marrollo che e' personalmente indaffarato con il centro Oli di Ortona? La natura in mano a Maria De Filippi ? Che c'entra la De Filippi con la natura ? E i cretini della grande casa dei disperati, rinchiusi nelle mura di cartapesta/cartone ?

Che vergogna per la mia regione.

Questo e' un grande bluff, un altro gioco di prestigio di quel ristretto club di persone che comandano la regione.

In Abruzzo abbiamo o vogliono costruire:
-centrale turbogas di Gissi dove l'Abruzzo non guadagna nulla eccetto tumori e porcherie nell'aria
-un centro oli che ucciderebbe l'agricoltura e quanti vivono con essa a Ortona, oltre a uccidere direttamente le persone con i tumori. Senza parlare del valore delle case e dei terreni vicini che precipiterebbero a zero.
- una piattaforma petrolifera in mare spuntata da un giorno all'altro senza che nessuno sapesse nulla
-macchie di petrolio sulla spiaggia di San Vito che si vanta di avere la bandiera blu.
- acqua avvelenata a Bussi senza che nessuno sapesse nulla (cosi' dicono...) distribuita a 500 mila famiglie
- il sindaco di Lanciano che ordina la chiusura di pozzi vicino alla vecchia discarica perché chissà che cosa ci hanno buttato dentro
-il termovalorizzatore in agguato con il presidente della regione che vuole farne 3
- una raccolta differenziata inesistente in molti comuni della regione
- lo stato pietoso dei fiumi, Feltrino per dirne uno. A Lanciano il depuratore di Santa Liberata funziona con meta' delle pompe perché non avevano i soldi per comprarle. 4 pompe non e' lo stesso che 2: che ne pensate?

Alla luce di tutto cio' c'era bisogno di un programma con la De Filippi e i cretini del grande fratello che lodano l'Abruzzo e la sua politica ambientale? Serivrebbe un programma serio di denuncia invece.

E Confindustria vuole ringraziare l'Abruzzo che ha dimostrato nel corso degli anni di essere un modello per le politiche ambientali, territoriali ed energetiche?

WOW! Se questa e' politica ambientale immaginiamoci cosa sarebbe l'Abruzzo senza.


Avanti popolo.

No comments: