Tuesday, June 3, 2008

"Le idee in pratica"

(Fonte: www.donatodimatteo.it)

Del turco ha aperto il consiglio regionale dicendo: «per lo scandalo acqua la Regione si costituirà parte civile». Bravo!

Peccato che la frase suona come un pugno in un occhio visto che Donato Di Matteo e' appena entrato in consiglio regionale. Almeno Del Turco ha provato a salvare la faccia dandogli la delega ai trasporti e non all'ambiente come si vociferava.

E' lo stesso Di Matteo neo eletto al consiglio comunale di Pescara. Ma lui e' un abitudinario di cariche multiple come si legge sul suo curriculum (qui).

E' lo stesso Di Matteo indagato dal pm Aldo Aceto come presidente del CdA dell'ACA insieme ad un altra valanga di politici e cosi' detti manager. I 33 indagati devono rispondere a vario titolo di reati quali avvelenamento delle acque, disastro doloso, commercio di sostanze contraffatte ed adulterate, delitti colposi contro la salute pubblica, turbata libertà degli incanti e truffa
(L'elenco completo degli indagati dell'ACA si puo torvare su PrimaDaNoi.it, qui). Stando al suo curriculum online, Donato Di Matteo e' stato vice presidente e poi presidente dell'ACA - Azienda Comprensoriale Acquedottistica - dal 1994 al 2005. Sono quasi 10 anni al vertice dell'ACA.

E' lo stesso Di Matteo che nel suo programma elettorale (qui), si vanta di essere "esperto di questioni della sanita' abruzzese" mentre tutti sanno (compreso le pietre ormai) che i vertici dell'ACA sapevano e cercavano di "armandare" i valori sballati sulle acque.

E' lo stesso Di Matteo che sul suo programma scrive di essere "Medico all'Ospedale di San Valentino (Pescara), dove è sempre rimasto in servizio nonostante il mandato alla Regione"
Il polivalente in questione e' quindi niente di meno che laureato in medicina e al contempo era ai vertici dell'ACA che distribuiva acqua avvelenata a 500 mila persone.

Quindi ricapitolando abbiamo un medico esperto di sanita' abruzzese eletto fresco di giornata in giunta regionale con delega ai trasporti. Complimenti, che c'azzecca ? Mistero DelTurchese.

Non sarebbe opportuno per chi e' indagato per reati cosi' gravi stare un attimo a riposo da cariche pubbliche e chiarire la sua posizione giudiziaria prima di procedere a ricoprire certi incarichi pubblici? Invece no, con la scusa che bisogna aspettare tutti e 3 i gradi di giudizio (=anni) continuano imperterriti.

E' proprio vero quando si dice che a certa gente 'non gli basta mai' o per dirlo alla lancianese "nin z abbott' mai".

La perla di Di Matteo e' comunque qui e qui, ogni commento e' davvero inutile e superfluo.

Un articolo molto molto molto interessante sull'ACA e il nostro eroe e' qui:
http://www.repubblica.it/2006/a/rubriche/piccolaitalia/il-partito-dellacqua/il-partito-dellacqua.html

Allegri.


3 comments:

maria rita said...

non ho parole. questo dovrebbe rapprensentarci?? non ce piu vergogna in questo paese, non e' accettabile che un tipo del genere, con un passato da incompetente magna tutto ci amministri. per vedere come il soggetto in questione ha amministrato l'ACA a Pescara.

Da piangere.

http://www.repubblica.it/2006/a/rubriche/piccolaitalia/il-partito-dellacqua/il-partito-dellacqua.html

Anonymous said...

impresentabile. possibile che in abruzzo non c'e' nessuno che e' meglio...

maria rita said...

si e' fatto il giro del mondo coi soldi nostri! Non ha detto niente di rilevante. Che ci e' andato a fare li????