Friday, July 11, 2008

Al Completo !



L'immagine pubblicata sopra e' state presa dal sito internet dell'Ufficio Nazionale Minerario per gli Idrocarburi e la Geotermia che dipende dal Ministero dello Sviluppo Economico.
La parola petrolio non si usa sul sito ufficaile del ministero, si usa invece la parola idrocarburi che suona meglio: il petrolio e' nero, oleoso e sporco, gli idrocarburi sono piu' belli e puliti nell'immaginario collettivo. Anche la mappa che evidenzia le zone assegnate alle varie compagnie per trivellare si chiama 'Carta dei Titoli Minerari', un'altra finezza letteraria.
L'immagine mostrata sopra e' un dettaglio dell'Abruzzo dalla Carta Dei Titoli Minerari, per chi volesse vederla per intero si puo' cliccare qui (.pdf) . I colori principali si possono interpretare cosi':

- GIALLO: permessi di ricerca richiesti e in attesa di essere rilasciati
- VERDE: permessi di ricerca concessi su terra e in mare
- ROSSO: permessi di estrazione concessi in terra e in mare

Come si può vedere siamo al completo, avremmo trivelle ovunque in men che non si dica.
Vedendo quella mappa tutta colorata, qualcuno pensa ancora che il centro oli di ortona doveva essere solo per l'Eni e solo per un pozzo di petrolio vicino ? La prima raffinazione del petrolio di bassa qualita' come quello nostro si fa sempre vicino al punto di estrazione per risparmiare sui costi. Gli Ortonesi davvero non vedono che Ortona e' proprio li, in posizione strategica nel bel mezzo di tutte quelle aree colorate sulla costa e in mare ?


Questa sera a Lanciano verra' proiettato il video di Antonello Tiracchia sul Centro Oli e ci sara' anche Maria Rita per rispondere alle domande. Credo sia alle 9 alla biblioteca.

PS Ringrazio Giacinto2000 per avermi segnalato il sito del ministero.

2 comments:

ninodb said...

Ulteriore informazione , la mappa in oggetto è ferma al 31.12.07 , volendola aggiornare , tutti i quadrati gialli in mare , oggi sono diventati verdi ; sono infatti le nove concessioni della petroceltic , rilasciate il 25.06.08 , le famose concessioni alle quali questi burloni hanno dato il nome di Olivella , Trebbiano , Moscatello ecc....
Come abbiamo evidenziato il 04.07.08 a Pescara , la situazione sta diventando veramente grave , tra sonni profondi della stampa e della politica , non ci si accorge che stiamo regalando la nostra meravigliosa regione alle multinazionali del petrolio.
ninodb

wanadobee said...

grazie per la precisazione.. dunque ancora peggio.

Ieri sera a Lanciano alla proiezione del filmato sul centro oli si notava la mancanza di rappresentanti della citta'.

Dove era il sindaco di Lanciano ?