Sunday, August 3, 2008

Una turbogas a Ortona ?


View Larger Map

Una centrale turbogas a Ortona ? Sorpresa, c'è già ed e' della Odoardo Zecca.

Questa mi mancava davvero. Da più di un anno ormai si parla di raffinerie Eni, pozzi di petrolio targati Eni, Petroceltic e Mediterranean Oil & Gas. E la Zecca che fa ? Loro se ne stanno 'quatti quatti' (=zitti zitti) magari sperando che nessuno si accorga di niente.

La centrale secondo il sito del Zecca e' installata nella zona industriale di Ortona (zona Tamarete)con una potenza di 5.5 MegaWatt, di tipo turbogas. A contrada Tamarete tra l'altro sono anche in buona compagnia tra Agip e Eni (Fonte: Google Maps), un bel club.

Che effetto ha una centrale a ridosso del centro abitato di Ortona?
L'Agenzia Regionale per la Tutela dell'Ambiente (ARTA Abruzzo) in un documento (Fonte: qui)sullo stato delle emissioni nocive in Abruzzo dice che: "Il dato più significativo del comune di Ortona è senza dubbio la presenza di un elevato contenuto di polveri nelle emissioni, confrontabile solo con quello del comune di Atessa. Rilevante è altresì il quantitativo di NOx dovuto alla presenza nel territorio di una centrale turbogas. (Odoardo Zecca)" . E ancora: "Le emissioni di NOx sono riconducibili a 8 sorgenti e la quasi totalità è emessa da un’unica sorgente, Odoardo Zecca (centrale turbogas)".

La centrale della Zecca emette 2500 Kg al giorno di nitrati, la seconda e' la De Cecco con meno di 200 Kg al giorno. Il comune di Ortona chiaramente non si sente in dovere di avere delle centraline per rilevare la qualità dell'aria. ci sono altre priorità. Il porto, sempre il porto, solo il porto petrolchimico.

Cosa sono i NOx ?
Gli ossidi di nitrogeno reagiscono con altri composti organici con la luce e producono smog e ozono, producono piogge acide ed sono uno dei principali responsabili del surriscaldamento globale (Fonte: qui).
I nitrati sono 'senza odore', questo vuol dire che chi abita vicino la centrale non si accorge di nulla, non sa che lo stanno avvelenando. I NOx causano problemi respiratori quali asma, enfisema, bronchiti e danneggia i polmoni (Fonte: qui e qui).

Non finisce qui pero'. Alla Zecca non gli bastava e allora hanno avviato il processo per espandere la loro centrale: da 5.5 MW a 104 MW, 19 volte più grande. Per la provincia non ci sono problemi, tutto autorizzano con decreto 122, 22.6.2005. Al Ministero per l'Ambiente invece le cose sono andate diversamente e hanno dato parere negativo, almeno per ora.

Le motivazioni del no sono a dir poco da ridere.
Le Zecca pretendeva di valutare la qualità dell'aria di Ortona presentando i dati di di Atessa, San Salvo e Chieti rispettivamente a 50, 60 e 37 km di distanza da Ortona. Pretendevano di sapere la qualità dell'aria dopo aver monitorato Ortona per 2 settimane nel 2004 e nel 2006 con una postazione mobile. Pretendevano di calcolare la dispersione dei fumi usando i dati del vento dell'aeroporto di Pescara a piu' di 30 km. Il ministero dice anche che ci sono metodi (DryLowNox) per ridurre 'sostanzialmente' la produzione dei NOx e che quindi quella centrale potrebbe inquinare molto meno se solo al Zecca volesse. (Fonte: qui)

Tutto finito dunque dopo il parere negativo del ministero ? Non si può dire. Io non ci giurerei, quali siano i piani della Zecca non si sa. Certo e' che sul loro sito web scrivono ad Agosto 2008: "L’azienda ha in avanzato stato di definizione l’ampliamento della capacità produttiva sino alla potenza di 104 Mw".

4 comments:

Anonymous said...

GRANDE WANADOBEE! Se non ricordo male c'è la possibilità di scegliere il gestore di energia elettrica: Perché non ci stacchiamo tutti ad Ortona dalla Zecca che ci mette sotto il naso la turbogas????
Giorgio

wanadobee said...

Penso che si possa fare ma non sono sicuro. Non sono di Ortona !

Nota che 2,5 tonnellate al giorno sono per la centrale da 5 megawatt, se fanno la 105 Megawatt moltiplica per tutto per 19 volte.

Anonymous said...

comunque non si tratta di una centrale turbogas, ma di un "motore alternativo alimentato a gas naturale", come si legge sul sito.

Anonymous said...

E' vergognoso, la Turbogas entrerà in funzione entro il 31-12-2010...e i verdi che fanno ? L'importante è non perforare pozzi di petrolio intanto la Tamarete Energia ha già piazzato due mega ciminiere !!!!