Wednesday, September 3, 2008

Alla corte di Fratino


Il metodo Fratino colpisce ancora come testimonia questo articolo da Il Messaggero. Ogni occasione e' buona per alimentare il sistema clientelare, per guadagnarsi riconoscenza alle prossime elezioni e perché no, anche un po' di consenso al centro oli. E questo e' solo quello che si viene a sapere tramite la stampa, chi crede che non ci sia altro alzi la mano.

Tra le altre cose apprendiamo che il comune di Ortona ha definito una nuova modalità di assunzione: il BANDO INFORMALE. Qualcuno mi spieghi cosa e', perché' a me sembrano le classiche raccomandazioni sotto altro nome per renderle un po' più eleganti e accettabili.

Avanti Ortona, avanti Abruzzo, avanti Italia.



La Destra attacca «Poca trasparenza nelle assunzioni»
Mercoledì 03 Settembre 2008

ORTONA - Poca trasparenza nei concorsi pubblici: lo dice il gruppo consiliare de La Destra. In un duro intervento la consigliera Annarita Guarracino attacca: «Non è stata data adeguata pubblicità al concorso per educatori e inservienti all'asilo nido cittadino e andando a vedere le graduatorie i selezionati sono tutte persone vicine a questa amministrazione». E aggiunge: «Mi chiedo cosa intende fare questo governo cittadino: se è sua intenzione fare il bene di tutta la città o soltanto delle persone a loro più vicine. Lunedì,nel giorno di apertura degli asili, ho preso visione della graduatoria degli assunti come educatori e inservienti, ebbene fermo restando la capacità e le competenze di alcuni, per il resto ci sono state situazioni davvero poco chiare. La selezione poi è stata fatta senza un'adeguata pubblicità né con manifesti né tramite il web tant'è vero che nessuno era a conoscenza del bando».
L'amministrazione comunale dal canto suo risponde all'accusa spiegando i dettagli tecnici della vicenda. «Non essendo stato possibile effettuare contratti di tipo cococo, come l'anno passato, quest'anno si è proceduto attraverso le società di lavoro interinale. C'è stato un bando informale tra tutte le agenzie e la vincitrice è stata la Lavorint a cui è stata demandata la ricerca di personale necessario. E' stata la Lavorint, quindi, a stipulare i contratti e non il Comune che è totalmente estraneo». (D.Ces.)

3 comments:

maria rita said...

Questo e' per l'asilo nido, figuriamoci quanti imbrogli ora che arriva l'ENI-MOG-allrgamento del porto...

Anonymous said...

che ladro

james e ursula said...

e chi ci crede???
solo i fessi!!!

CAPITE COME FUNZIONA AD ORTONA?
dalle piccole alle grandi cose, questo è l'andazzo!